martedì 17 maggio 2011

Persone che da niente sono diventate ricche

Di seguito alcune storie di persone che da una soglia economica di povertà, o da lavori manuali, sono diventate ricche.

Andrew Carnegie
Nato nel 1835, immigrato in america il suo primo lavoro fu come operaio presso una fabbrica di cotono come addetto alle spolette. Divenne prima archivista, poi corriere. In seguito fece carriera presso una ditta di telegrafi. Fondò una compagnia di lavorazione del ferro da cui venne la sua fortuna economica, specialmente durante la guerra civile, diventanto il secondo uomo più ricco della storia, se non il primo essendo partito con pochi soldi. Donò molti dei suoi soldi per la costruzione di università e altro.



Ingvar Kamprad
$31 miliardi
Al momento considerato l'uomo più ricco del mondo, è il fondatore della catena IKEA.

Si dedicò al mondo degli affare da ragazzino, vendendo fiammirei al vicinato. Si era accorto che poteva comprare i fiammiferi in confezioni convenienza a Stoccolma, per poi rivenderli singolarmente a prezzi bassi e guadagnare. Dai fiammiferi è passato a vendere pesci, cartoline di natale, fiori, ed in seguito penne.
Premiato con dei soldi dai genitori all'età di 17 anni per aver finito gli studi, investi i suoi soldi per fondare l'IKEA. Il nome proviene dalle iniziali del suo nome più quello di Elmtaryd, la famiglia dove nacque, e il paese dove viveva chiamato Agunnaryd.



Li Ka-shing
$26.5 miliardi

Lasciò l'allora turbolente Cina nel 1940 per trasferirsi in Hong Kong.
Rimasto orfano dovette lasciare la scuola all'età di 15 anni per lavorare in una fabbrica di plastica 16 ore al giorno.
Nel 1950, avviò una propria compagnia, la Cheung Kong Industries che produceva manufatti in plastica.



Amancio Ortega
$20.2 miliardi

Figlio di un ferroviere, iniziò la sua carriera come commesso in un negozio di magliette. Con 25$ e l'aiuto della allora moglie, Rosalia Mera, iniziò a fabbricare abiti da sposa nella sua casa.
Nel 1975 aprì il suo primo negozio, che sarebbe diventato popolare con il nome di Zara.



Micky Jagtiani
$2.5 billion

Fallito il liceo a Londra, iniziò a lavorare come taxista e uomo delle pulizie negli alberghi, per pagare le bollette. Perse l'intera famiglia a causa delle malattie in un anno. A 21 anni e solo, con 6.000$ dei risparmi, iniziò a vendere giocattoli per bambini. Da un solo negozio riuscì a espandere una catena che oggi si chiama Landmark, ed è ora considerata la più grande catena di giocattoli nei paesi arabi, e vende fino nei paesi asiatici.



Liz Murray
N
ata nel 1980, nel Bronx, da dei genitori poveri e drogati, che in seguito hanno contratto il virus HIV. E' diventata una senza tetto all'età di 15 anni, quando la madre morì di AIDS, e il padre andò a vivere in un centro di accoglienza.

Iniziò i suoi studi tardi ma riusci a diplomarsi in soli due anni, duranti i quali non aveva una casa stabile e doveva mantenere la sorella.
Premiata da una rivista per essersi diplomata cosi velocemente, riusci ad avere una borsa di studio per Harvad, nel 2000. Nel 2001 abbandonò gli studi per dedicarsi al padre che poi mori di AIDS nel 2006. Fu durante questo periodo che iniziò la carriera di interlocutrice.

Nel 2006 fu riaccettata ad Harvard dove si graduò nel 2009. Un film sulla sua vita fu rilasciato in seguito.



Christopher Gardner
Nato nel 1954, era un senzatetto, che cerco di fare carriera mantenendo il figlio. Il suo libro "la ricerca della felicità" inspiro in seguito il film con lo stesso titolo. Fu conosciuto per la sua tenacietà che lo portarono a fare carriera come interlecutore, imprenditore e investitore.

Nessun commento:

Posta un commento